Giorno: 11 Dicembre 2019

Mi ha fatto pensare a come sia curioso aver dato questo nome così “pesante” ad una bici che è un oggetto comunemente usato dai giovani, un’oggetto che comunica libertà e movimento, vita sana, sport. E’ come se a questa parola venga tolto tutto il suo significato negativo rendendolo invisibile e conferendogli un significato positivo.

Leggi

La moglie più bella

ho scelto questo trailer del film “la moglie più bella” perchè parla delle donne prese di mira dalla criminalità, che non hanno alcuna scelta se non obbedire alle regole mafiose.

Leggi

A Siracusa, una guardia carceraria viene corrotta da due mafiosi. Ho scelto di inviare questo link perché, sopratutto la polizia deve far rispettare la legge, anche se a volte non è così.

Leggi

La mafia (Capitale) non esiste

Mi ha colpito quanto accaduto nell’ambito dell’inchiesta mafia capitale, la Cassazione ha cancellato l’aggravante mafiosa il 416 bis. Quindi non si può più parlare di mafia ! Non era mafia ! E cosa era? Cosa è?

Leggi

In questo articolo sono raccolti tutti i titoli dei film che parlano di mafia, ma no solo la mafia Italiana, anche la mafia cubana, quella russa, quella cinese, quella irlandese e altre. Film famosi e interpretati da attori famosi che in qualche modo fanno pubblicità alla malavita e che possono influenzare anche negativamente il pubblico più giovane.

Leggi

Nel carcere di massima sicurezza di Sulmona (AQ) dove vige il regime del 41 bis, vengono compiuti rituali mafiosi e giuramenti di fedeltà al “male”. Dietro le sbarre, nel “buio” di quelle quattro mura si trama contro la “luce” del mondo esterno che, ignaro vive la vita di tutti i giorni. Un nuovo adepto beve il sangue di un “fratello” malavitoso quale giuramento di fedeltà e si consacra moderno vampiro.

Leggi

trap e mafia

In questa canzone moderna il noto cantante Tony Effe, parla delle attività criminali delle associazioni a delinquere odierne.

Leggi

Mafia sulla Rai

Seguite attentamente, ascoltate le parole e le allusioni con cui attaccavano Falcone pochi mesi prima di essere barbaramente ucciso dalla mafia.

Leggi

Per beneficiare dei fondi comunitari, ricchi imprenditori del nord affittano terreni da pascolo in Abruzzo ma anche in altre regioni per arricchirsi a danno della pastorizia, che è una attività “povera” rispetto agli altri settori economici.

Leggi

“Cuore”

Mi ha interessato perché la canzone parte dalle migliaia di giovani presenti in piazza a Palermo, per i funerali delle vittime della strage, del loro bisogno di risposte e di protezione e che il loro futuro fosse usurpato dai boss. Successivamente si passa alla denuncia dell’omertà dei cittadini e del disinteresse da parte dello Stato.

Leggi

Puntata Report – inchiesta Juventus ultras Drughi – suicidio Bucci
è stato scelto perchè siamo un liceo con progetto sportivo e lo sport ha per noi solo valori positivi invece lo sport e in questo caso il calcio mostrano il loro lato peggiore.

Leggi

Intervista del pentito Villani

Questo video lo associo alla carta “silenzio-voce” perchè, comunque, un mafioso deve essere omertoso, mantenere il silenzio, cioè non può parlare degli “affari” che si fanno all’interno dell’organizzazione. Mentre Villani, decidendo di pentirsi, ha scelto di rompere il SILENZIO e dare VOCE a tutto quello di cui la mafia è capace.

Leggi

Strategie di comunicazione mafiosa

Esso parla della comunicazione mafiosa, l’autrice tramite un suo studio spiega di come è cambiato nel tempo il modo di comunicare della mafia e della trasformazione che essa ha avuto nel tempo, dovendo modificare il suo modo di comunicare all’esterno e del passaggio da mafia “rurale” a mafia “moderna” che oggi oltre ai classici pizzini utilizza anche social media per comunicare e lanciare messaggi.

Leggi

Questo articolo mi ha colpito particolarmente.Mi sono sentito chiamato in causa in prima persona come giusto che sia visto che il”territorio”dove siamo nati dove viviamo ancora oggi sta permettendo a questo”batterio”di continuare il suo percorso di infezione.

Leggi

Il video parla dei pezzotti: che sarebbero come dei modem, ma più piccoli, che servono per guardare tutti i tipi di TV, da quella nazionale a quella privata. Dietro c’è un business molto grande di più di un milione di euro. Chi comanda il traffico dei “pezzotti” e chiamato “boss dei boss”, subito dopo ci sono gli “admin” che sono degli hacker che a loro volta comandano i “reseller” coloro che effettuano la vendita dei pezzotti; i reseller sono 109 per gruppo , dopo di che ci sono gli installatori che effettuano l’installazione del pezzotto.

Leggi