Dopo la morte di Inzerillo e di tutta la sua famiglia scoppiò la guerra di mafia.

Tutti in quel periodo avevano paura, correvano per le strade e trovavano gente che urlava, bambini che piangevano e gente morta.
La mafia uccideva anche tutti i rappresentanti dello Stato che contrastavano il loro potere.

Lo Stato mandava a Palermo il miglior poliziotto ma nessuno di quelli ha ricevuto potere.
Un poliziotto fu ucciso mentre andava a Palermo con la sua seconda moglie. Tutta la città era bloccata.

Nel 1982 ogni tre giorni c’era un omicidio causato dalla mafia. Ninni Cassarà reclutò alcuni informatori tra le decine di mafiosi che cercavano di sfuggire al massacro e grazie a loro identificò 162 sospettati protagonisti della guerra di mafia.

Falcone scoprì che i cugini Salvo ( erano molto ricchi ) erano legati al crimine organizzato e ad una classe politica corrotta.

Alla fine della seconda guerra mondiale inseriranno alcuni mafiosi come sindaci della propria città, diciamo che il rapporto tra la mafia e la politica era molto forte.
I politici mafiosi ammazza vanno tutte le persone che erano contro di loro in infatti tra il 1945 e il 1955 vennero assassinati 43 fra dirigenti sindacali, militari, socialisti e comunisti in cambio la mafia riceveva protezione.

Chinnici venne convocato perché si lamentavano di Falcone perché le sue indagini stavano rovinando l’economia siciliana.
Chinnici Fu ucciso mentre stava andando al lavoro. La sua macchina era piena di esplosivi che furono fatti esplodere tramite un telecomando.

Questo video lo associamo alle carte:

Visibile-Invisibile​ perchè uccidevano le persone in pubblico e non di nascosto

Memoria-Oblio ​perchè queste persone vengono ancora ricordate

Bellezza-Degrado ​perchè durante quel periodo era appena finita la guerra

Angel, Elvio, Thomas

IC Marconi

3C

Castelfranco Emilia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •