Leggi l’articolo

Digitando su internet “articoli mafia” e andando sul giornale “la Repubblica” compare subito questo articolo uscito pochi giorni fa.
Il boss Sebastiano Lo Giudice della cosca dei “carateddi”, condannato all’ergastolo, scrive una lettera dal carcere di Catania indirizzata ai giovani. Li invita a non assumere droghe o alcol ma a godersi la loro gioventù, istruirsi e lavorare in modo corretto nei confronti della legge. Ammette di aver perso tutto, dalla sua gioventù alla cosa più importante: l’amore dei suoi figli. Accetta anche la condanna che gli è stata data.
Questo boss si è reso visibile e non ha provato vergogna nel dire che la via migliore non è la mafia.

Kire C.

Liceo Sabin

4N

Bologna

  •  
  •  
  •  
  •  
  •