Parma 2S

La mafia dopo Rina

Ho scelto questo video perché vedendo un lavoro di un mio compagno riguardante una giornata di Rina in pretura, mi è venuto spontaneo chiedermi: "come si è organizzata la mafia dopo la morte di Rina?" 

U siccu

In questo video, Lirio Abbate, parla di Matteo Messina Denaro e del suo libro, intitolato "U siccu", dove ci parla di quello che si sa su questo criminale mafioso. 

Sebastiano Jano Ferrara si pente…Ecco le sue parole:

In questo video,Sebastiano racconta della sua vita da mafioso e degli errori che ha fatto, invitando i ragazzi a non intraprendere la sua stessa strada perchè porta solo al carcere, all'infelicità e spesso anche alla morte. 

Arresto di Tommy Parisi

Leggendo alcune notizie sulla mafia, mi è balzata all'occhio quella dell'arresto di Tommy Parisi, il figlio del boss mafioso Savinuccio Parisi; così per documentarmi ho cercato un video su youtube che raccontasse l'accaduto. 

Peppino Impastato

Il 9 maggio 1978 Peppino Impastato viene trovato morto accanto ai binari di una ferrovia; al momento del ritrovamento il corpo è praticamente irriconoscibile. 

La vicenda di Viterbo continua: le accuse

Non si è ancora chiuso il caso di Viterbo che pochi gioni fa ha chiamato a testimoniare gli imputati, ma già prima una nuova udienza si è conclusa a Roma a giugno, con la sentenza in primo grado. 

Il coraggio di parlare

Questo video parla di un imprenditore che, stanco di essere vittima della mafia, decide di filmare il mafioso che(più di una volta) gli aveva chiesto il pizzo e di denunciarlo alla polizia. 

La mafia è silenziosa

Questo video lo ho trovato dopo un'accurata ricerca su quest'uomo, e ho ritenuto che Enzo Biagi sia stato il migliore intervistatore di Buscetta, e lo ho scelto proprio perché secondo me è il pentito che ha aiutato maggiormente nell'indebolimento di Cosa Nostra 

Processo Aemilia

Si parla del più grande processo contro la 'Ndrangheta al nord, svoltosi nel 2015, che prova l'esistenza di una cosca mafiosa in Emilia-Romagna. 

“E’ IL NOI CHE VINCE”

Il desiderio di Don Ciotti è che questa situazione di pandemia, di distanza sociale ci aiuti nel riflettere e nel capire che contro questo male c'è bisogno di un impegno collettivo per ricostituire un mondo dove è garantita la giustizia sociale e rispettoso dei diritti universali dell'uomo. 

Cosa ne pensano i ragazzi della mafia?

Ho trovato questo video su YouTube cercando delle interviste a banali cittadini a cui veniva chiesto cosa ne pensassero loro della mafia e del tipo di rapporto che hanno nei confronti di questo fenomeno. 

I cacciatori di Calabria

Ho scelto questo video per continuare la ricerca fatta in precedenza sui bunker dove si parlava di questi cacciatori di Calabria e quindi incuriosito volevo trovare dei contenuti da condividere. 

Giornalismo e Vittime Innocenti

Nel video viene intervistato il giornalista Sandro Ruotolo, inizialmente si parla di come il suo lavoro da giornalista abbia influenzato la sua vita soprattutto dopo un avvenimento che coinvolse una vittima innocente, ovvero quando l'11 giugno del 1997 ricevette la notizia che sua cugina era stata assassinata dopo aver preso il figlio da scuola 

Nessuno si può nascondere

Ho scelto questo video perché spiega nel dettaglio l’arresto del latitante Girolamo Facchineri e mostra tutto il lavoro che c’è 

2 aprile 1985

Questo video mi ha impressionato particolarmente, poiché tale evento dimostra come le mafie colpiscano tutti. Possiamo distruggere questo sistema criminale solo se ognuno fa la propria parte. 

La mafia a Parma

Ho scelto questo video perché volevo approfondire e capire meglio in che modo la mafia era presente in passato sul territorio della mia città, Parma. 

Operazione Stige

Ho scelto questa notizia perchè, oltre all'importanza di questa operazione contro la 'ndrangheta, penso sia un esempio di come le mafie riescano a penetrare il tessuto sociale anche al nord. 

L’appello

Ho scelto questo cortometraggio realizzato dall'Istituto comprensivo Anzio III perchè lo trovo molto emozionante. Credo che sia un modo molto attuale per far conoscere e ricordare le figure di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e di tutte le vittime di mafia. 

Il coraggio di essere soli

Ho trovato questo contenuto su youtube, ricercando Denise Cosco (testimone) diritti e verità. Parla di una ragazza che è stata costretta a vivere con l’assassino della madre, è stata costretta al silenzio, alla menzogna, al dolore. 

Calcioscommesse

Ho deciso di parlare di questo avvenimento perché come citato anche nel video gli italiani avevano smesso di amare il calcio per colpa di questo scandalo che sconvolse l'Italia intera. 

Fra trecento anni…

Ho deciso di condividere questo post di Salvo Taranto giornalista impegnato, nella sensibilizzazione alla legalità. Salvo è fra le altre cose l'ideatore e lo scrittore insieme a Renato Lisanti del film il pittore della tenda. 

Chiara contro la mafia

La ragazza nel video di nome Chiara è una ragazza napoletana che ha partecipato ad Italia’s got talent qualche anno fa. Nonostante in quegli anni avesse solo 16 anni, riesce a parlare davanti a migliaia di persone di un argomento molto forte: la mafia. 

Totò Riina – Un giorno in pretura

1993. Mentre si sta celebrando nella Corte d'Assise di Palermo il processo per gli omicidi di Piersanti Mattarella, Michele Reina, Pio La Torre e Rosario Di Salvo, viene arrestato Totò Riina, accusato di essere uno dei mandanti. Il 1 marzo 1993 Riina si sottopone all'interrogatorio 

I rapporti tra Maradona e la mafia

Intervistato da Sandro Ruotolo per Fanpage.it, Giuliano racconta la sua storia dallo storico incontro con Diego Armando Maradona in visita di cortesia a suo zio Carmine ai tempi latitante. 

I soldi o te meno

Questo video, attraverso immagini e dialoghi reali, ci fa capire come le persona sono soggette alla continua sottomissione della mafia 

Era meglio quando c’era Riina?

Ho scelto questo video perché mi fa capire che esistono vari tipi di persone, quelle che preferiscono fare le indifferenti dichiarando di non credere che la mafia esista 

La storia di Rita Atria

Questo video racconta la vita di Rita Atria, una testimone di giustizia italiana, che si uccise a 17 anni dopo la strage di Borsellino; 

Il perdono negato ai mafiosi

In questo video Santino Di Matteo, primo pentito di mafia ad aver raccontato la strage dei Capaci, racconta come Totò Riina e Giovanni Brusca lo misero a tacere dopo le sue confessioni sciogliendo suo figlio nell'acido 

Non si va indietro

Ho scelto questo video perchè parla di un pentito di mafia a cui i mafiosi sequestrano il figlio per convincerlo a non collaborare con la giustizia. 

Un pennello come arma

Anche se ho avuto la possibilità di parlare dal vivo con il pittore Emanuele Modica, ho trovato questo video su youtube e un articolo "repubblica" molto interessanti che riassumono la sua vita , le sue opere più importanti e le emozioni che ha provato, che prova tutt'ora e che vuole esprimere tramite i suoi dipinti. Sono venuta a sapere dell'esistenza di Modica tramite conoscenze e mi sono data da fare per scoprire qualcosa in più. 

L’energia di Don Ciotti

In questo video viene intervistato Luigi Ciotti. Ciotti spiega che ci vorrebbero molti cambiamenti da parte di ognuno di noi, e cerca di 'dare la carica' esprimendosi con tono vivo e acceso e cercando di convincere le persone a cambiare. 

I bunker della ‘ndrangheta

Questo video mi è sembrato molto significativo poiché pensando alla mafia io penso allo loro vita lussuosa e invece in realtà sono costretti a vivere in questi bunker 

Un pennello come arma

Ho scelto questa storia perché secondo me merita di essere scoperta; sono rimasta colpita dal dolore, dalla voglia di riscatto e di vendetta che si possono percepire dalle sue parole e dai suoi dipinti. 

Donne e Testimoni

Nel video viene intervistata Piera Aiello sulla sua storia da testimone di mafia. 

“Forse un mondo onesto non esisterà mai, ma chi ci impedisce di sognare?”

In questo video gli abitanti di Napoli ricordano Rita Atria in seguito al suo suicidio dopo la morte di Borsellino. Lei, cresciuta in una famiglia mafiosa, dopo la morte del padre e del fratello uccisi dalla mafia stessa, decise di collaborare con Borsellino e grazie alla sue deposizioni vennero arrestati diversi mafiosi. 

Strage di Capaci

Giovanni Falcone nasce a Palermo, precisamente nel quartiere di Kalsa. Nello stesso quartiere abitano anche Paolo Borsellino, che combatterà insieme a lui nella lotto contro le mafie; ma è anche lo stesso quartiere di alcuni futuri mafiosi come Tommaso Buscetta. 

Mafia e terra dei fuochi

Le immagini illustrate e le storie che vengono raccontate mi hanno colpita particolarmente e mi hanno resa consapevole dell'attuale tragica situazione 

Paolo Borsellino

Paolo nasce a Palermo e cresce nel quartiere popolare della Kalsa. Paolo stringe amicizia con Falcone in oratorio. Insieme vogliono migliorare la loro terra. 

La mafia si nasconde ovunque

Questo video parla della presenza della mafia in provincia di Parma, a Sorbolo, facendo riferimento alla chiusura di un quartiere realizzato e gestito grazie a una rete di società immobiliari dal boss mafioso della 'ndrangheta Nicolino Grande Aracri. 

Chi dimentica è complice

Ho deciso di condividere questo video trovato su You Tube che racconta le testimonianze degli agenti sopravvissuti alle tragedie di Capaci e Via D’Amelio, ossia Angelo Corbo, Giuseppe Costanza e Antonio Vullo. 

Per amor della libertà

In pochi pensano a chi decide di riconquistare la libertà del suo territorio, sacrificandosi per un bene più grande.