Luce / Buio

Storia della mafia

L'illustrazione che ho scelto è quella della luce e del buio, per far conoscere a pieno le origini e la storia della mafia. 

Calcio Criminale

Ho trovato questo articolo che parla di un intervista di Pierpaolo Romani, autore del libro "Calcio Criminale" è dice che a distanza di alcuni anni dall'uscita del suo libro c'è ancora grande attualità tra il rapporto Calcio-Mafia. 

La mafia uccide anche i bambini?

In questo video Santino di Matteo racconta di come ha perso il figlio. Questo bambino, infatti, viene ucciso solo perchè suo padre era un pentito di mafia.  

Nuova vita per i beni confiscati alla mafia

Navigando online, ho trovato questo articolo di giornale appartenente alla cronaca maremmana. Penso che sia interessante che molti beni siano stati riassegnati a enti locali o resi statali, in modo da poter mettere fine a questa dannosa catena mafiosa. 

Fabrizio Moro – Pensa

Avevo sentito molto volte questa canzone, ma non mi ero mai soffermata veramente sul suo vero significato. La canzone descrive in maniera molto forte ciò che la mafia provocò in passato e cosa provoca nel presente costringendo molte persone al silenzio e alla possibilità di essere vittime di questa enorme organizzazione contro lo Stato: la mafia. 

Nicola Gratteri

È un problema mondiale ma la testa è ancora concentrata in Calabria perché per aprire un locale di ‘Ndrangheta in qualsiasi parte del mondo è necessaria l’autorizzazione dell’azienda madre. 

Mafia Toscana

Il giornale "La nazione" ha pubblicato questo articolo su diverse imprese edili gestite dalla mafia anche nella città di Lucca. Con le cartiere ci sono stati diversi casi, poi riciclaggio di denaro sporco e spaccio di droga per un ammontare complessivo di 8 milioni di euro. Questi numeri secondo me ci dovrebbero far preoccupare. 

La Vita Rubata – Graziella Campagna

La mafia nasconde tanti lati del suo aspetto. La mafia cambia significato al termine "rispetto",perché rispetto non significa sottomissione, ma riconoscimento del valore dell'altro, invece la mafia è violenta e crudele e nasconde il suo lato oscuro. 

Annalisa Durante

Nel diario di Annalisa si trovano molte considerazioni sul degrado del suo quartiere: "Le strade mi fanno paura. Sono piene di scippi e rapine. Quartieri come i nostri sono a rischio" o anche semplicemente "vorrei fuggire, a Napoli ho paura". 

Giù le mani dai bambini

In questa immagine è presente una donna con un cartellone, dove sono raffigurati tutti i bambini, innocenti, uccisi dai mafiosi, maggior parte accidentalmente. 

Smaltimento rifiuti tossici

Come la mafia smaltisce i rifiuti tossici,ho scelto questo argomento perchè non se ne parla molto è lo trovo interessante. 

L’omertà nel mondo della mafia

Questo articolo approfondisce la definizione di omertà, l'ho scelto perché mi interessa approfondire termini che usiamo spesso ma non conosciamo bene. 

Tommaso Buscetta

Ho trovato questo contenuto su youtube. Parla in generale di tutto il percorso che ha fatto Tommaso Buscetta e di come ha aiutato la polizia ad arrestare tutti i capi mafiosi e ha svelato tutti i segreti della mafia. 

Cosa ne pensano i ragazzi della mafia?

Ho trovato questo video su YouTube cercando delle interviste a banali cittadini a cui veniva chiesto cosa ne pensassero loro della mafia e del tipo di rapporto che hanno nei confronti di questo fenomeno. 

Sempre a testa alta

Questa frase dice che chi vede qualcosa e non parla perché ha paura, muore ogni volta che tace, mentre chi vede e parla, muore una volta sola. 

La ‘Ndrangheta

E’ l’unica mafia presente in tutti i cinque continenti del mondo e, secondo un’indagine, a livello globale ha un giro d’affari di 53 miliardi di euro. 

Il bambino a cui hanno strappato la luce

L'omicidio di Giuseppe Di Matteo venne commesso a San Giuseppe Jato, l'11 gennaio 1996, da esponenti mafiosi nel tentativo di impedire che il padre, Santino Di Matteo, collaboratore di giustizia ed ex-mafioso, collaborasse con gli investigatori. 

Mafia Capitale

In questo video Salvatore Buzzi, criminale mafioso, prova a spiegare le sue ragioni e ripete più volte che le sue azioni non erano correlate alla mafia. 

Il fenomeno mafioso

Ho deciso di scegliere questo argomento per far capire quanto sia davvero vicino a noi la mafia e quanto spesso la corruzione invogli le persone a non parlare. Inoltre credo che chi abbia il coraggio di farlo vada premiato, non solo per il suo aiuto ma perché senza saperlo da il coraggio ad altri di parlare. Tutte queste informazioni le ho trovate sul web, questo libro parla di varie vicende mafiose accadute a Messina. 

Strage di Via Carini

Ha introdotto un metodo investigativo che, ancora adesso, viene spiegato nelle scuole militari e preso come esempio, oltre ad essere preso come modello. 

L’ Italia corrotta

Ho scelto questo argomento perché la corruzione è un fenomeno diffuso in tutto il mondo, quindi volevo sapere quanta corruzione c’è in Italia. 

Luigi Impastato e la vicinanza con la mafia

L'articolo parla della vita di Luigi Impastato, padre di Peppino Impastato, e delle sue relazioni con la mafia. Abbiamo scelto questo articolo perché ci è sembrato molto interessante capire come la vita del padre di Peppino sia stata del tutto diversa da quella del figlio e come ciò l'abbia influenzata. 

Mafia durante il Covid 19

In questo video Roberto Saviano, autore di Gomorra, spiega come le mafie si siano adattate alle esigenze delle persone durante la pandemia. 

La mafia durante il Coronavirus

Ho trovato questo contenuto digitando su internet "la mafia durante il Coronavirus". Nel video, questo signore spiega come l'epidemia ha influenzato sulle società mafiose. Ho scelto questo video perché è un argomento molto trattato ultimamente. 

Maxiprocesso di Palermo

Un documentario sul Maxiprocesso di Palermo (1986-1992). Penso che sia molto interessante ed utile per capire un evento che ha in qualche modo segnato la storia della lotta alla mafia. 

Cosa Nostra americana

Mi sono imbattuta su questo tipo di ricerca, perché mi incuriosiva molto sapere cosa succedeva e come funzionava la mafia nel continente americano 

Pensa – Fabrizio Moro (un inno alla vita)

Il testo è un vero e proprio inno alla vita, in antitesi alle tanti stragi delle organizzazioni criminali, e un invito a tutti gli uomini ad avere il coraggio di combattere un sistema malato fatto di corruzione, morte, distruzione, interesse per il denaro e totale disinteresse per la vita. 

Carcere duro

Ho trovato questo video su youtube cercando: Sandro Ruotolo Carcere duro cosa nostra. Il video parla di come le mafie si sono opposte al 41bis, cioè il carcere duro.  

Una rotta meno conosciuta

La rotta adriatica dello smaltimento illegale dei rifiuti, una rotta meno nota e meno conosciuta il cui perno è l'Abruzzo. 

The quiet don

Cercando su YouTube, the quiet Don Russell Bufalino, il video mostra una raro processo in cui è presente il boss di cosa nostra americana. 

Schermi in classe

Questo è il video che ho scelto. L'ho trovato su YouTube sul canale della Rai e l'ho scelto perché era quello che mi incuriosiva di più. 

La strategia della ‘ndrangheta

Nel video Nicola Gratteri, un magistrato, saggista e procuratore della repubblica di Catanzaro, spiega in che modo la 'ndrangheta è diventata la mafia più potente. 

I rapporti tra Maradona e la mafia

Intervistato da Sandro Ruotolo per Fanpage.it, Giuliano racconta la sua storia dallo storico incontro con Diego Armando Maradona in visita di cortesia a suo zio Carmine ai tempi latitante. 

Il calcio e la mafia

Ho trovato questo articolo su internet parla della criminalità organizzata nel calcio che serve per dare prestigio ai boss e arruolarsi nel campo. C'è riciclaggio di soldi grazie a sponsorizzazioni, partite truccate e scommesse, c'è mafia nel pallone. Più di trenta clan sono coinvolti nelle infiltrazioni mafiose. Oggi, i clan mirano al mondo del calcio, controllano il calcio, condizionano le partite e lo usano per riciclare soldi. 

Il doping e la mafia

Ho trovato questo articolo su internet, parla dell'uso eccessivo del doping nello sport. C'è un mercato che fa gola alle mafie del mondo: è quello dei farmaci e del doping, che permette alle associazioni malavitose di incassare più del traffico degli stupefacenti. 

La mafia sul calcio

Nel calcio è presente la mafia per riciclare denaro sporco e “pulirlo “dopo aver guadagnato grazie alla droga la prostituzione e al commercio di armi. 

La morte di Giovanni Falcone

Ho scelto questo video perchè mi ha colpito la cattiveria che la mafia ha verso tutti , cioè che farebbero di tutto per guadagnare soldi illegali e uccidere qualsiasi persona che gli va contro. 

Cosa Nostra – L’onore e il Rispetto

Mi sono fatta delle domande a cui ho cercato e sto cercando risposta: Cosa nostra chi sei? Come sei organizzata? Sei un secondo stato o sei lo stato? E perché parlate sempre di onore e rispetto, che significato date a queste parole? È lo stesso che ho io o è sono solo un mezzo per giustificare ciò che fate? 

Il potere della mafia

Mostra una foto di Paolo Borsellino, con accanto una frase pronunciata da lui, per far capire che la mafia fa solo da tramite, ma che c’è qualcuno di più potente che l’ha voluto morto, senza però “sporcarsi le mani ”. 

La mafia uccide, pure in silenzio

Peppino Impastato è stato un giornalista, conduttore radiofonico e attivista italiano, membro di Democrazia Proletaria e noto per le sue denunce contro le attività di Cosa Nostra 

La corruzione mafiosa

E' un'immagine dove c'è Sergio De Gregorio, politico corrotto dalla mafia. Ho scelto questa immagini perchè mi affascina il modo in cui si può manipolare una persona a proprio piacimento.  

La morte di Mauro De Mauro

Ho scelto questo video che tratta della morte di Mauro De Mauro, un giornalista palermitano rapito da Cosa nostra. La sua morte avvenuta il 16 settembre del 1970 è ancora avvolta nel mistero. 

La corruzione

“330 persone in 11 regioni italiane, in manette coi mafiosi, sono finiti i soggetti determinanti alla vita stessa della criminalità organizzata: politici, imprenditori, finanzieri, poliziotti e carabinieri. Tutte persone che hanno un prezzo e la mafia paga bene i suoi militanti in doppiopetto e in divisa.” 

Nadia e Caterina Nencioni: due vite mai vissute

Questa è la foto che ritrae Nadia e Caterina, l’unica foto che le immortala insieme, l’unico ricordo di due vite innocenti spezzate per sempre. La spensieratezza e la felicità di queste due bambine è stata interrotta il 27 maggio 1993 nell’attentato che distrusse via de’ Georgofili: Nadia aveva solo 8 anni e Caterina, sua sorella, aveva appena 50 giorni.