Passato / Presente

La mafia anche nelle serie tv coreane

La serie tv "kill it" si può guardare sul sito viki.com, e l'ho trovata mentre ero alla ricerca di una serie thriller da guardare. Il protagonista è un giovane serial killer, assoldato da individui e associazioni in tutto il mondo, la mafia. Aiuta quest'ultima a risolvere problemi per ottenere notizie della sua famiglia. 

Cos’è la mafia

Questo è un video dove viene illustrata cos'è la mafia nel mondo. 

Fear City New York contro la MAFIA

Ho scelto questa miniserie che si chiama "Fear City New York contro la MAFIA", che ho trovato su Netflix e l'ho scelta perchè parla di come negli anni '70 e '80, a New York ci fossero ben cinque famiglie mafiose e di come un gruppo di agenti federali ha deciso di sconfiggerle. 

La terra dei fuochi

La terra dei fuochi e un'aria estesa dove si bruciano i rifiuti, questa terra è stata devastata dalla mafia. In questo posto sono morte molte persone con diverse malattie "le malformazioni congenite, il tumore al seno e tante altre" e tutto questo proviene dalla terra dei fuochi. 

Un fiore in un campo di mafia

La pizzeria Fiore di Lecco è un esempio di locale confiscato alla mafia, che ha avuto la possibilità di essere riconsegnato alla comunità. 

Vita privata di Totò riina

Il 16 aprile 1974 Riina sposò, tramite un matrimonio che poi risulterà non valido legalmente, Antonietta Bagarella, sorella dell'amico d'infanzia Calogero e di Leoluca Bagarella. Dall'unione nacquero quattro figli: Maria Concetta (19 dicembre 1974), Giovanni Francesco (21 febbraio 1976), Giuseppe Salvatore (3 maggio 1977) e Lucia (11 aprile 1980). 

Mafia raccontata dalle serie tv

Decido di trattare questo argomento perché da piccolo non perdevo mai una puntata di questa serie che andava in onda in televisione e ora, a distanza di alcuni anni, continua ad essere una delle serie tv riguardanti la mafia che più mi avvince. 

Donna Livia e la mafia

Nel 1991, un mese prima della sua morte, pubblica il libro “La mafia alle mie spalle” in cui racconta i suoi incontri avuti con i boss mafiosi che volevano a ogni costo le sue terre. 

Maxiprocesso

Maxiprocesso di Palermo è il nome dato, a livello giornalistico, ai procedimenti penali tenuti a Palermo per crimini di mafia (ma il nome corretto dell'organizzazione criminale è Cosa Nostra), tra cui omicidio, traffico di droga, ricatto, club mafia e altri. 

Mario Francese

Mario Francese fu un giornalista vittima della mafia. ho scelto questo articolo per mettere in evidenza quanto anche il figlio Giuseppe abbia lottato per ottenere giustizia, non riuscendoci comunque. 

Genesi della mafia

Ho trovato l'articolo cercando informazioni sul brigantaggio, parla della storia della mafia e delle sue radici seicentesche. 

Jano Ferrara, il “boss buono”

L'uomo fa riferimento alla "vecchia mafia" che, secondo lui, era più morale e meno violenta, riuscendo a dare sicurezza ad un quartiere come quello. In effetti fa riflettere come Jano fosse davvero amato dai cittadini all'epoca, come se fossero quasi dipendenti dal potere mafioso, riuscendo persino a definire un "boss buono" il sig. Ferrara. 

Sebastiano Jano Ferrara si pente…Ecco le sue parole:

In questo video,Sebastiano racconta della sua vita da mafioso e degli errori che ha fatto, invitando i ragazzi a non intraprendere la sua stessa strada perchè porta solo al carcere, all'infelicità e spesso anche alla morte. 

“La mafia ha ucciso mio figlio”

Nel 1993 Giovanni Brusca rapì Giuseppe Di Matteo. Poco prima suo padre, affiliato di Cosa Nostra, decise di rivelare alla giustizia ciò che sapeva sugli attentati di mafia. Per questo motivo i mafiosi di Cosa Nostra lo sequestrarono e nel 1996 lo uccisero. 

Il dolore del tempo

Antonino Agostino e la moglie Ida Castelluccio potranno riposare in pace perché il loro presunto assassino è stato catturato ed è stato condannato alla pena massima(l'ergastolo) grazie alle numerose prove contro di lui. 

Mai dimenticare le vittime

L’ho scelto perché argomenta diversi punti di vista della vita di Lea Garofalo e mi hanno colpito molto le parole usate nei vari articoli, ad esempio la lettera che scrive Lea al Presidente della Repubblica. 

Il dolore del tempo

Antonino Agostino, agente di polizia alla questura di Palermo, il 5 agosto 1989 era a Villagrazia di Carini, con la moglie Ida Castelluccio, sposata appena un mese prima. Sua moglie era incinta di quello che sarebbe stato il loro primo figlio. Mentre entravano nella villa di famiglia per festeggiare il compleanno della sorella di lui, un gruppo di sicari in motocicletta arrivarono all’improvviso e cominciarono a sparare sui due. 

Le origini della mafia: perché è nata?

In questo breve articolo di skuola.net, che ho allegato in seguito, potrete trovare alcune informazioni sulla nascita della mafia e di come si è evoluta nel tempo. 

Il “boss buono”: Sebastiano Jano Ferrara

Ho trovato questo video su youtube, cercando "boss mafiosi". In questo video Jano Ferrara parla del suo periodo a capo del quartiere, il Cep di Messina, e mostra il suo pentimento per il suo percorso mafioso. Ho scelto questo video, in quanto mi ha colpito la consapevolezza che l'ex boss, della realtà mafiosa, ma soprattutto il modo in cui ha saputo interagire con le persone del suo quartiere in modo da essere " amato e riconosciuto come buono". Ho trovato interessante il fatto che decise di perseguire il denaro senza far entrare il denaro nel quartiere. 

Per questo mi chiamo Giovanni

Nella sua scuola, purtroppo, c'è un bambino prepotente di cui tutti hanno paura e Giovanni decide di raccontarlo al padre, il quale capisce che è arrivato il momento di parlare al figlio di un concetto molto importante, quello della mafia. 

La morte di Giovanni Falcone

Ho scelto questo video perché Falcone era vittima della mafia, lui ha combattuto per libertá, per la giustizia e per la pace. Secondo me è importante ricordare la sua storia. 

Cascina Carla e Bruno Caccia

Cascina Caccia è uno dei tanti beni confiscati, che è riuscita a vincere contro la criminalità organizzata e la sua storia aiuta a comprendere per quale motivo bisogna continuare questa battaglia. 

I sopravvissuti

Gli intervistati hanno avuto il coraggio di raccontare di nuovo tutto ed è quasi come rivivere quell’esperienza ed è per questo che ho assegnato questo video all’illustrazione presente/passato. 

Memoria e vittime innocenti

Il video mi ha colpito poiché i due uomini raccontano dell'accaduto come sopravvissuti quindi con il sentimento e la consapevolezza di chi ha vissuto quell'esperienza. 

La storia della Mafia

La mafia è una delle realtà più cupe e crude dell'Italia e chi continua a dire che la mafia non esiste si rende inevitabilmente complice, anche in maniera diretta. 

Schermi in classe

Ho scelto questo video perché l'uomo in questo video ha vissuto in prima persona ciò che veniva descritto nel primo video che ho mandato, ovvero su un omicidio causato da una baby gang. L'ho scelto perché trovo interessante vedere il modo in cui una persona con l'età matura e ammette i suoi errori. 

Enza Venturelli e il suo “amore immortale”

Questa è la storia di Enza Venturelli , la fidanzata del giornalista Cosimo Cristina (sul quale ho già condiviso un articolo precedentemente), e dell'amore che condividevano insieme. L'articolo che vi condivido è stato scritto da Luciano Mirone che, come sottolinea più volte nel corso del contenuto, si ritiene molto legato alla storia di Cosimo 

Mafia nel calcio

Nel settembre del 2004 ha inizio il campionato di serie A. Dopo alcune giornate, in testa alla classifica troviamo la Juventus e trova solo la resistenza del Milan... 

Mafia durante il Covid 19

In questo video Roberto Saviano, autore di Gomorra, spiega come le mafie si siano adattate alle esigenze delle persone durante la pandemia. 

Paolo Borsellino

La miniserie offre un ritratto familiare e personale (anche un po’ romanzato) del giudice e dell’ambiente dove viveva. 

Omicidi di mafia

Questo grafico parla degli omicidi di mafia ogni 100 mila abitanti in Italia dal 1992 al 2016. 

La ndrangheta nel mondo

Questo video spiega di come la mafia sia cresciuta in tutto il mondo anno dopo anno, raccontando tutto ciò che succede intorno alla mafia. Associo queste vicende alla carta passato/presente. 

Le vittime di mafia

Ho scelto questo video perché la mafia ha reso vittime molte persone e per questo é importante non dimenticare le persone che hanno lottato per distruggere e per garantire libertá. 

Il ricordo di Falcone e Borsellino per la Germania

Mi ha molto indignato l'articolo che ho trovato relativamente alla decisione di un Tribunale tedesco che, con una sentenza inspiegabile, ha oltraggiato le figure dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, sfruttati da un ristoratore per dare il nome ad una pizzeria di Francoforte sul Meno. 

‘Ndrangheta ad Altopascio

Ho trovato questi articoli sul giornale online di Lucca. Ho trovato uno di questi articoli grazie al sito www.mafiesottocasa.com, mentre l'altro l'ho reperito digitando su Google "Mafia Altopascio". 

Mafia in politica

Nel video viene intervistato il giornalista Paolo Borrometi.Durante la sua intervista Paolo spiega come il figlio del capomafia sia riuscito a far guadagnare 16 voti a Salvatore Guastella nelle elezioni a Vittoria(RG) minacciando le persone su facebook. 

Figli dei boss. Vite in cerca di verità e riscatto

Io ho trovato questo libro di Dario Cincirrone (giornalista professionista) in cui intervista figli di mafiosi e racconta la loro storia in quanto “eredi”, protagonisti consapevoli o inconsapevoli della storia della criminalità organizzata italiana. 

Le origini della ‘Ndrangheta attraverso Antonio Pelle

Ho trovato questo video molto interessante racconta le origini della ‘Ndrangheta attraverso la storia di Antonio Pelle detto Ntoni Gambazza il quale era entrato nella “onorata società” addossandosi la colpa di un omicidio che probabilmente non aveva fatto. 

La vita di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Ho trovato questo contenuto su youtube digitando "Giovanni Falcone/Paolo Borsellino". Questo video parla della loro vita, di come si sono conosciuti e di come hanno cambiato le cose con Tommaso Buscetta, ex mafioso, al Maxi processo. 

La vita rubata

Questo contenuto l'ho trovato su YouTube cercando "Graziella Campagna". Parla di una ragazza di 17 anni che è stata uccisa da due latitanti perché aveva trovato un'agendina con su scritto i nomi e i recapiti telefonici di mafiosi e l'identità dei due uomini che frequentavano la lavanderia dove lei lavorava. 

La storia di Lucky Luciano

Lucky Luciano, all'anagrafe Charles Luciano, nato Salvatore Lucania (Lercara Friddi, 24 novembre 1897 – Napoli, 26 gennaio 1962), è stato un mafioso italiano naturalizzato statunitense, legato alla cosiddetta "Cosa nostra statunitense". 

Mafia e fratellanza

Nel video viene illustrato il luogo di assassinio di Peppino Impastato, la casa di Badalamenti e la pizzeria del padre di Peppino, tutto questo seguito dal fratello di Peppino, Giovanni. Ho scelto questo video perché mi ha colpito tanto, pensare che una persona che ha dato tutta la sua vita per la sua causa contro la mafia cosciente del fatto che lui stesso è nato in una famiglia con agganci mafiosi mi rammarica. 

Come nasce la mentalità criminale

La sera del lunedì 14 dicembre 2020, mi è capitato di guardare il noto programma televisivo di Canale 5 "Striscia la Notizia" e ad un certo punto sento un servizio di Vittorio Brumotti che ha fatto visita a San Luca (RC)...