I mafiosi che sciolsero un bambino nell’acido

27 Gennaio 2021

L’11 gennaio del 1996 Giuseppe di Matteo aveva solo quattordici anni, Gaspare Spatuzza che partecipò al sequestro raccontò che la mafia aveva convinto il ragazzo di venire con loro dicendogli che erano dei poliziotti, e gli avevano detto che lo avrebbero portato da suo padre che non vedeva da tempo perché era un collaboratore di giustizia. Il padre Mario Santo Di Matteo detto Mezzanesca Venne arrestato il 4 giugno del 1993 e iniziò a raccontare al magistrato palermitano Giuseppe Pignatone ciò sapeva sugli attentati di mafia. Allora per questo motivo scatenò l’ira della mafia che presero suo figlio e gli fecero vedere la foto di suo figlio imprigionato, e gli dissero di ritirare tutto quello che aveva detto. però lui non si e ritirato e allora la mafia uccise suo figlio e lo mise nell’acido.


Adam

Castelfranco Emilia

IC MARCONI

3 B

Lascia un commento