Per amor della libertà

25 Novembre 2020

Quando pensiamo alla mafia ci vengono in mente le droghe, i mafiosi, i latitanti, i “boss”, ecc…  In pochi pensano a chi decide di riconquistare la libertà del suo territorio, sacrificandosi per un bene più grande.
Io voglio parlare proprio di queste persone: i cacciatori di Calabria.
Sono un’unità speciale del l’arma dei Carabinieri che si occupano esclusivamente alla lotta contro il crimine organizzato; pattugliano il territorio, eseguono appostamenti, tracciano movimenti, e “catturano la preda” (come si dice nel loro gergo) ossia effettuano arresti e soprattutto scovano i latitanti. Per trovare questo articolo ho digitato: ‘ndrangheta, latitanti e bunker. L’ho scelto perché riesce a spiegare la vita di un “cacciatore” e a far vivere una piccola esperienza insieme a loro.
Io li associo a diverse illustrazioni: forza/debolezza perchè son persone veramente forti che sacrificano molte cose per amore del loro territorio, impegno/indifferenza perchè si impegnano in modo attivo per salvaguardare il territorio e luce/buio perchè riescono a donare un po’ di speranza lì dove non c’è.


Sofia

Parma

LICEO A. BERTOLUCCI

2 S

1 Commento

  • Lorenzo
    21 Dicembre 2020 14:32

    Sono d’accordo con Sofia soprattutto perché come ha detto in pochi pensano a quelle persone veramente coraggiose che tutti i giorni si scontrano con la mafia quando si parla di questo argomento, questo articolo mi è piaciuto molto perché è molto collegato al video che ho portato io sui bunker della ‘ndrangheta poiché questi bunker sono stati scoperti proprio da queste persone: i cacciatori di Calabria.

Lascia un commento