Lecco 1A

La mafia e il Covid

L'ho scelto perchè ero curioso di capire come la mafia riuscisse ad agganciarsi ad un avvenimento cosi importate come una pandemia 

No alla mafia!

La bandiera presente nell’immagine ritrae ciò che vogliono i cittadini, ovvero la pace, infatti, nella bandiera è incisa la scritta “NO ALLA MAFIA”. 

Donna Livia e la mafia

Nel 1991, un mese prima della sua morte, pubblica il libro “La mafia alle mie spalle” in cui racconta i suoi incontri avuti con i boss mafiosi che volevano a ogni costo le sue terre. 

La terra dei fuochi

Nel 2016 il Corpo Forestale dello Stato scopriva nell'area industriale della ex Pozzi Ginori a Calvi Risorta in provincia di Caserta, la più grande discarica di rifiuti tossici interrati d'Europa. 

La mafia e il Covid 19

Questo video spiega come la mafia anche in tempo di covid 19 è riuscita comunque a continuare i loro affari illeciti approfittando appunto di questa situazione critica. 

Giù le mani dai bambini

In questa immagine è presente una donna con un cartellone, dove sono raffigurati tutti i bambini, innocenti, uccisi dai mafiosi, maggior parte accidentalmente. 

La mafia e la Chiesa

L'ho scelto perchè mi stupisce di come ci possa essere mafia anche in un luogo cosi sicuro come la chiesa. 

Maxi processo

Questo processo quando sarà finito ci si ricorderà sempre di tantissimi avvocati, pentiti che hanno dato il loro impegno per chiudere questo maxi processo. 

L’appello

Questo video è una forma di protesta, perché ci sono state moltissime vittime uccise dalla mafia che erano anche innocenti e questi bambini li hanno ricordati tutti anche solo nominando quelli più importanti. 

Maradona e la mafia

Maradona era di casa rione Forcella. Frequentava i Giuliano, faceva favori e riceveva favori; i vari ruoli giudiziari non hanno mai approfondito la loro amicizia. 

Stiamo attenti

Questo video parla di tutti i diritti dei ragazzi che vengono infangati e lo ho scelto perché parla esattamente di tutte le tematiche che un giorno probabilmente ci ritroveremo ad affrontare più personalmente. 

La mafia e l’ambiente

Il breve video che ho voluto portare per questa ricerca parla dell’ ecomafia ovvero che impatto ha la mafia nei confronti dell’ambiente. 

La ricchezza e la povertà

Nel resto del quartiere erano tutti poveri e questa casa a due piani che pareva un normale condominio in realtà era una villa super lussuosa con qualunque cosa in ogni dove fatta d’oro. 

La mafia e Giovanni Falcone

Questo video racconta di quando Giovanni Falcone, un anno prima della sua morte nella Strage di Capaci, "previde" che "Cosa Nostra" stava organizzando qualcosa di grosso 

Il terribile ricordo

Il video espone la storia di una professoressa a cui le viene assegnata una nuova classe, la 3°v, una classe molto speciale. 

La corruzione mafiosa

E' un'immagine dove c'è Sergio De Gregorio, politico corrotto dalla mafia. Ho scelto questa immagini perchè mi affascina il modo in cui si può manipolare una persona a proprio piacimento.  

Roberto Saviano

Roberto Saviano è uno scrittore, giornalista e sceneggiatore che nell’anno 2006 decide di scrivere il romanzo intitolato “Gomorra” raccontando la verità sulle attività della camorra nel territorio napoletano. 

La mafia e il calcio

Questo video parla di come la Mafia, in particolare la ‘ndrangheta e la Camorra, riescono ad intrufolarsi anche nel calcio. 

La Mafia

La lezione si svolge tutta attorno alla vicenda di un compagno vittima della mafia, che non viene accettato all’interno della classe perché i compagni sostengono che non doveva denunciare l’accaduto per non avere problemi con la mafia. 

La mafia e lo sport

Ho scelto quest’immagine perché alcune volte non si capisce come la mafia riesce a intrufolarsi in associazione, metaforicamente, è invisibile riuscendo anche a corrompere arbitri, giudici, ect.; mentre altre volte non è difficile scoprire i loro piani. 

La mafia e il silenzio

Questa immagine mi fa riflettere sul fatto che anche se si ha paura per noi e la nostra famiglia bisogna credere nello Stato e denunciare perchè stando in silenzio ci sottomettiamo alla mafia e così facendo non si avranno mai miglioramenti, quindi denunciamo.