Cinemovel Foundation

Il cinema contro la povertà
Miseria Ladra

Miseria Ladra

Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Gruppo Abele e Cinemovel Foundation, con il contirbuto della Fondazione Pol.i.s. e il patrocinio dei Comuni di Ottaviano e Portici promuovono tre giornate di proiezioni a ingresso gratuito per sostenere la campagna Miseria Ladra. Dalla crisi si esce insieme aiutiamoci a farlo!

Save the date
20 marzo @ Rimini

Mafia Liquida

Si concluderà il 20 marzo l’edizione di quest’anno di Schermi in Classe – Percorsi di Legalità. L’appuntamento aperto alla città è previsto per le 21.00 presso la Sala del Giudizio Universale del Museo della Città di Rimini – Via Luigi Tonini, 1.

Cinemovel sbarca in
America Latina

Cinemovel, ombre sullo schermo. Foto di Salvatore Infantino

Nuovo progetto per la Fondazione Cinemovel che sbarca per la prima volta nel continente latino americano, in Brasile, partendo da Salvador nello Stato di Bahia, lo stesso da cui viene Glauber Rocha il regista più noto e originale del cinema novo brasiliano.

Un tweet per Felina

Un tweet per Felina

Roberto Saviano: “Per un tweet di muore. Per un tweet si viene condannati a morte. Per un tweet si scompare per sempre in Messico“.

Dedicato a Mandela

Schermi d’Africa – cinema itinerante per la comunicazione sociale e sanitaria

Carovane di cinema itinerante

Con la presidenza onoraria di Ettore Scola e la consulenza scientifica di Pierluigi Sacco, Cinemovel Foundation ha dato vita a una piattaforma itinerante di comunicazione sociale che utilizza il linguaggio audiovisivo e della rete. Continuando a fare ciò che il cinema fa da quando è nato: raccontare storie

Schermi in Classe – Percorsi di Legalità @Rimini

SIC_7

Schermi in Classe – Percorsi di Legalità è un progetto della Cinemovel Foundation nato nel 2011 per sostenere la didattica tradizionale e promuovere una cultura della legalità costruendo, con il contributo delle potenzialità messe a disposizione dalla rete, strumenti e luoghi virtuali dove far crescere e maturare un senso critico collettivo.

Don Luigi Ciotti: il furto delle parole

«L’illegalità è forte nel nostro Paese, ma è sbandierata da tutti la parola legalità…, certo molti ne parlano però hanno scelto la legalità malleabile e sostenibile»